Inaugurato il canile municipale del Lido degli Estensi.

Vota questo articolo
(1 Vota)
Un'altra tappa del percorso di crescita del territorio è stata raggiunta nel pomeriggio con l'inaugurazione del canile municipale, oggetto di un recente, importante intervento di riqualificazione

cane01La struttura, sita in via della Corriera Antica, località Logonovo al Lido degli Estensi, grazie a lavori di ampliamento realizzati in virtu' di un contributo regionale, che ammonta a 150mila euro, ambisce a divenire un punto di riferimento non solo per i residenti, ma anche per i turisti. Facendo gli onori di casa insieme ai gestori del Centro di protezione cane di Migliaro, che si sono aggiudicati il bando di gestione del canile, il sindaco Marco Fabbri ha ringraziato la dirigente Giuseppina Pascale e tutti gli altri funzionari e dipendenti dei Servizi Sociali e del settore Lavori Pubblici per l'impegno profuso a dare attuazione al progetto.


Il Sindaco ha poi espresso parole di stima e di gratitudine verso i volontari che prestano il loro servizio gratuito nel canile, dedicandosi al benessere e alla cura dei suoi ospiti a 4 zampe. "Questo è un intervento atteso, che abbiamo ereditato, ma che rischiava di perdere il contributo regionale - ha sottolineato il Primo cittadino -. La consigliera regionale Marcella Zappaterra, che ringrazio per la sua presenza, ha sostenuto il progetto da Presidente della Provincia, consentendo poi che venisse mantenuto dalla nuova amministrazione regionale." Il canile municipale, grazie a nuovissimi box e ad un ampio parco verde ombreggiato, si pone come fiore all'occhiello tra i servizi offerti dal Comune di Comacchio. "Vogliamo aprirci ai turisti - ha aggiunto il Sindaco - con servizi che mancavano sul territorio. Saranno organizzati, corsi, dimostrazioni di agility dog, iniziative aperte ai residenti, ma anche a coloro che trascorrono qui le loro vacanze."

Il rappresentante legale del canile municipale, Alberto Rodolfi, dopo aver ricordato che negli ultimi tempi il randagismo si è notevolmente ridimensionato, ha specificato che "strutture come questa sono indispensabili. Il cane02canile deve tuttavia essere un sito valoriale, -ha aggiunto Rodolfi - piuttosto che un luogo dove dare sfogo a sentimenti pietistici." Rodolfi dopo essersi unito ai ringraziamenti del sindaco, ha espresso cenni di riconoscenza verso i veterinari dell'Asl e privati che collaborano con la struttura, citando in particolare la dottoressa Anna Maria Ventura, medico veterinario comportamentista, che darà il via ad un ciclo di lezioni ed iniziative, tese a migliorare il rapporto uomo-cane. La consigliera regionale Marcella Zappaterra, in rappresentanza dell'Assessore regionale Sergio Venturi, ha voluto soffermarsi sulla legislazione della Regione Emilia Romagna, attenta ai bisogni e al benessere degli animali. "Questo luogo deve rimanere di passaggio, di transizione per i cani - ha sottolineato la consigliera regionale -. L'obiettivo è curare le adozioni. I turisti ed i residenti devono frequentare questo bel posto verde, nel quale possono innamorarsi di un cane e decidere di adottarlo." Zappaterra infine ha plaudito alla tenacia e alla determinazione del Sindaco Marco Fabbri per far sì che il contributo regionale non andasse disperso e consentisse di dare piena attuazione al progetto di riqualificazione e di ampliamento del canile comunale.

Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato il Comandante del NORM del Comando Compagnia Carabinieri di Comacchio, Tenente Andrea Coppi, il Comandante della Stazione del Lido degli Estensi, Maresciallo Pasquale Martino, il Comandante della Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Comacchio, Ispettore Giovanni Stravaganti, l'Assessore ai Lavori Pubblici Stefano Parmiani, la Dirigente del Settore Politiche Sociali, Giuseppina Pascale con i funzionari Alessandra Avanzi e Mario Ferioli. Prima del taglio del nastro con una folta rappresentanza dei volontari che operano nel canile e di quelli che si prendono cura delle colonie feline sul territorio, è intervenuta anche Evelyn Cinti, educatrice cinofila ed operatrice del canile. "Ringrazio le volontarie ed il Comune per la bella collaborazione che si è instaurata - ha commentato Evelyn -. Questa è una bellissima struttura. Anche durante i lavori di ampliamento si è creato un bel lavoro di squadra - ha aggiunto l'operatrice - e sono stati recepiti i consigli per la migliore custodia dei cani." 21 sono gli ospiti a 4 zampe della struttura, che si è dotata di una nuova, ampia area adibita a pensione temporanea, denominata "Fido resort." Coloro che per motivi di lavoro o di salute intendono fruire del nuovo servizio, possono lasciare in affido temporaneo i propri cani per periodi non superiori ai 30 giorni. Il servizio, rivolto anche ai turisti in vacanza ai lidi, comprende, oltre alla cura quotidiana dell'animale e all'alimentazione, anche lo sgambamento giornaliero. Per tutte le informazioni il canile municipale risponde al numero 0533-326496.
cane03Per adozioni ed informazioni sul volontariato in canile, si suggerisce di consultare la pagina Facebook

Informazioni aggiuntive

  • Categoria: Cultura
Letto 1271 volte Ultima modifica il Martedì, 14 Giugno 2016 16:00
Eventi della Costa Comacchiese
Template Settings

Color

For each color, the params below will give default values
Tomato Green Blue Cyan Pink Purple

Body

Background Color
Text Color

Footer

Select menu
Google Font
Body Font-size
Body Font-family
Direction